21 Aprile 2020

Conoscere il passato. Capire il presente. Costruire il futuro.

«Io penso che, in chi indaga il passato, ci sia una sorta di nostalgia: il desiderio di trovare una patria perduta o una terra che sente patria e che ha perduto, per cui ne ricerca le vestigia ovunque. Quello che contraddistingue i grandi popoli, come il nostro, per esempio, è proprio una patria infinita.
Abitiamo questa terra da trenta secoli, almeno per quanto ne sappiamo: ci è stata tolta, è stata distrutta, spezzata, umiliata, travolta, saccheggiata. […]

Recensioni
25 Febbraio 2020

Parole al Vento

La sensazione che provò Keita quel giorno
e faticò a descrivere al padre che curiosamente assomigliava
(1) – alla percezione che Yui aveva della nostalgia
– e i casi in cui la provava più forte (2):

(1) «Come di qualcosa che non è perfettamente allineato
eppure diritto, qualcosa che magari vedi e ti
sembra anche giusto, ma resta sempre un po’ fuori
fuoco, un po’ più a destra o a sinistra di dove stai
guardando. Qualcosa che in teoria è giusto, eppure
continua a parerti sbagliato.» […]

Recensioni
28 Gennaio 2020

Se puoi sognarlo, puoi farlo

«Le persone più felici non sono necessariamente coloro che hanno il meglio di tutto,
ma coloro che traggono il meglio da ciò che hanno.
La vita non è una questione di come sopravvivere alla tempesta,
ma di come danzare nella pioggia» […]

Recensioni
3 Dicembre 2019

I duellanti

«La superficie emersa della terra ha due confini, uno con il mare, l’altro con il cielo.
Ma dove iniziano le onde la terra prosegue ugualmente scendendo nei fondali.
Sulle cime dei monti invece il confine è netto: oltre proseguono le ali» […]

Recensioni
3 Luglio 2019

Figurine e figuracce

«Ritratti in rima, questo l’obiettivo
di un’opera che narra i personaggi
che hanno fatto di un Paese assai attrattivo
un luogo dell’inferno nei paraggi.

 Ho chiesto aiuto, come nel passato,
alla musa Talia, di Zeus figliola,
ma come di Salvini le ho parlato
ammutolì. Tornata alla parola

mi sussurrò: […]

Recensioni
29 Giugno 2019

Tempo di diritti_Estate

«Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere» scrive Daniel Pennac in un suo saggio.
Potere letterario di immortalità.
La lettura è “un modo d’essere”. Un piacere scevro da imperativi.
Non un dovere, essa deve poter assurgere a diritto: “il diritto di concedersi la gioia di essere lettore”. […]

Avvisi ai Naviganti, Recensioni