9 Giugno 2021

Tristezza perfetta

«Dallo stagno mi voltai per guardare giù in basso.
Sette case. Sette case addossate e nient’altro: più due strade di sassi, un cortile che chiamano piazza, e uno stagno e un canale, e montagne fin quanto ne vuoi.
Le tre vecchie erano ancora là ferme, proprio dallo scalino di casa, sotto la finestra illuminata ed aperta.
“Ecco tutta Montelice”, dissi. “Tutta quanta: e nessuno lo sa”». […]

Recensioni
1 Aprile 2021

Scacco al Re

«È solo per ripassare e mantenere indelebile nel tempo la mia storia che mi accingo a scrivere le mie memorie
o perlomeno,
quello che sono riuscito a ricostruire dagli eventi a cui assistetti all’epoca» […]

Recensioni
13 Marzo 2021

Specchio riflesso

«Eppure lo sapevamo anche noi
L’odore delle stive
L’amaro del partire
Lo sapevamo anche noi
E una lingua da disimparare
E un’altra da imparare in fretta
Prima della bicicletta
Lo sapevamo anche noi […]»

Recensioni
6 Febbraio 2021

Corri ragazzo!

«Perfino la calma della vita quotidiana è fragile come il vetro:
una specie di tremito anima tutte le cose,
viviamo in un universo di una segreta amarezza»

Robert Louis Stevenson

Autori, Recensioni
30 Gennaio 2021

Il raggio verde

«Alchimia, trasmutazione.
Capito adesso? Recepisco, elaboro, le onde sonore e le tramuto in luce, forme e colori.
Semplicissimo.
Basta capire la natura, e carpire i suoi segreti. Le cose più profonde sono quelle più semplici, talmente semplici che non le capisce nessuno»

Recensioni
21 Dicembre 2020

Musica… Maestri!

«Quest’inverno fa spazio, bene o male.
Quest’inverno spegne i colori.
C’è solo grigio, ma viene il bianco,
e su quel bianco è bello immaginare» […]

Recensioni
15 Dicembre 2020

Il valore del giorno prima

«Se in quella notte di Natale veniva a terra questa nebbia, perdeva la strada pure la stella cometa. Ma ci sono notti prescritte e devono capitare proprio a quel modo, limpide e pizzicate dal ghiaccio di una stella. […]

Recensioni
29 Ottobre 2020

Mala tempora

«È la teoria dei cerchi concentrici, formulata per la prima volta da Corrado Guerzoni in occasione della morte di Aldo Moro. Spiega come all’origine di alcuni eventi tragici nella politica e nell’economia non ci sia un complotto lineare quanto un domino di responsabilità che converge verso una soluzione violenta.» […]

Recensioni