19 Febbraio 2016

Il nome di Umberto Eco

“Fa freddo nello scriptorium, il pollice mi duole.
Lascio questa scrittura, non so per chi, non so più intorno a che cosa: stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus.”

Il nome della rosa
Umberto Eco

Autori
15 Febbraio 2016

Il pregio psichedelico di Lewis Carroll a Milano

Anche la storia più psichedelica e “lisergica” dedicata ai ragazzi, il nonsense contro le convenzioni vittoriane, in mostra al Salone dei Tessuti di Milano dall’11 al 13 marzo 2016.
In occasione, infatti, della quarta edizione della “Mostra Internazionale Libri Antichi e di Pregio a Milano”,

Eventi, Festival e Fiere
12 Febbraio 2016

Giochi di stile

Di quella facile, nella sua accezione moderna, le pagine quotidiane e le parole politiche, abbondano, con il conseguente sterile e stanziale gattopardismo, aporia di concreti problemi, mentre della retorica classica, di quella aristotelica, nella sua primigenia

Recensioni
3 Febbraio 2016

Un libro per accogliere

Nato dalla penna di Daniel Pennac, Benjamin Malaussène, insieme con la sua “multietnica tribù”, ha accolto per primo, benché per interposta persona, accompagnato da un sentito auspicio di buon divertimento, l’invito di “Un libro per accogliere”,

Eventi
27 Gennaio 2016

C’era una volta un re

La neve è grigia.
Poi marrone.
La matematica routinariamente scandisce la liturgia di una folle logica nichilistica dove le camere a gas e i forni crematori sono soltanto epifenomeni.
Ci sono il Prato di Primavera, la Piccola Casetta Bruna, la Cosmologia Glaciale, la rampa.

Recensioni
3 Gennaio 2016

Lirismo e grottesco_Gennaio

“Se fossero state armi appese alle pareti, sarei diventato un cacciatore, ma erano libri, impilati fino al soffitto. Avevo quelli intorno e addosso. Sono stato bambino e poi ragazzo dentro ua stanza di carta.” Erri De Luca va a segno al primo colpo. Le sue armi sono ovunque anche ne Il più e il meno

Avvisi ai Naviganti
13 Dicembre 2015

Quel che resta della coppia

Si è aggiudicato il Premio Giorgio Scerbanenco – La Stampa per il miglior romanzo Noir italiano del 2015 Giampaolo Simi con Cosa Resta di noi (Sellerio). Il riconoscimento, promosso dal Courmayeur Noir in festival e dal quotidiano torinese e rivolto

Autori, Eventi, Premi letterari